Difendere la propria carta di credito dal Vishing

di Daniele Pace Commenta

vishingCome sappiamo le frodi attualmente sono all’ordine del giorno a danno dei titolari di carte di credito e conti correnti.

Questa frode prende il nome di vishing, ovvero una truffa che esattamente come il phinshing, ha come obiettivo quello di carpire informazioni private e bancarie.

Con essa è possibile avere accesso al conto corrente oppure al Pi della carta di credito.

Dettagli

Il vishing a differenza del phishing è una truffa che avvìiene tramite telefono, infatti non a caso il termine deriva dalla fusione della parola Voice e Phishing che significa letteralmente frode per telefono.

DA un certo punto di vista quest’ultima frode è molto più pericolosa dell’altra, perché avviene tramite contatto telefonico mediante una voce persuasiva, apparentemente amica ed onesta, che facilmente può indurre in inganno.

In realtà è l’esatto contrario, e potrebbe trattarsi di malintenzionati in grado di inventare qualsiasi scusa pur di mettere in atto la loro truffa.

Il vishing sfrutta la tecnologia del voice, e gli aggressori simulano chiamate da parte di call center di banche, oppure di Poste Italiane, e chiedono alla vittima di fornire loro tutti i dati di accesso al proprio conto corrente o carta di credito.

Per maggiori dettagli potete consultare i siti internet digitando i termini con i quali sono stati identificate le truffe.