Conto corrente Essential: con Barclays, chi si accontenta gode

di Gianfilippo Verbani 2


Chi si accontenta gode, e non solo “così così” come lamentava il rocker emiliano Ligabue nella sua canzone più celebre (“Certe notti”). Già: chi si accontenta di avere un tasso creditore saldamente ancorato a quota zero (come la percentuale degli interessi che vi saranno corrisposti), con conto corrente Essential di Barclays potrà contare sull’azzeramento del canone e su una serie di altri servizi “inclusi nel prezzo”, virgolettato perché un prezzo –effettivamente- non v’è. Certo, con Essential (“essenziale”, come vuole la –semplice- traduzione) decidete di limitare la vostra operatività al minimo sindacale. Però la soluzione può stare bene a chi utilizza la banca solo come deposito di contante, luogo dove farsi accreditare il denaro di stipendio o pensione e, al massimo, grande “madre” da “contattare” mediante bancomat ogni volta che si ha intenzione di effettuare una spesa.

La carta di credito, ad esempio, non è inclusa nel pacchetto, benché possa essere richiesta (tenendo sempre a mente che la carta di credito è uno strumento mediante cui la banca offre credito, ossia voi fate debito che deciderete se liquidare in un’unica soluzione il mese successivo alla spesa o rateizzare sottoponendovi alla gogna degli interessi). Anche il dossier titoli, ammesso che ne sentiate l’esigenza, ha un costo “extra”, e non è un costo di poco conto “si tratta di 40 euro). Detto però delle due pecche di conto corrente Essential di Barclays, andiamo a vedere quali sono gli altri pregi.

Da aggiungere a quelli segnalati in avvio, non possiamo certo trascurare il canone per internet e phone banking incluso nel prezzo e la domiciliazione gratuita delle utenze, due comodità che nel mondo moderno sono sempre più apprezzate (la prima perché consente di operare da casa, o ovunque nel mondo, a qualsiasi ora del giorno; la seconda perché non sono più in molti quelli che possono permettersi code kilometriche ogni mese –anche più volte al mese- alle Poste). Altra voce interessante, fino a 50 prelievi all’anno presso sportelli di Area Euro non si paga un centesimo: le commissioni scattano dal prelievo successivo, ammesso che ne facciate così tanti.


Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.