Concomitanza tra conto corrente e mutuo: cosa dice la legge

di Daniele Pace Commenta

Mutuo Futuro Sereno di Banca BNLMolti si chiedono se sia obbligatorio aprire un conto corrente nella stessa banca in cui si chiede e si ottiene un mutuo. La legge, in questo senso, parla chiaro: non c’è nessun obbligo di aprire un conto corrente presso la stessa banca che vi eroga un mutuo. Anzi, se la banco dovesse “costringervi” è passibile di denuncia presso l’arbitro bancario.

Quando usarlo

la scelta è quindi libera, e va ponderata a seconda delle vostre necessità. Certamente, la banca che vi eroga il mutuo, vi offrirà anche un conto corrente per disporre del finanziamento. Fate i vostri calcoli e decidete se accettare, o meno, l’offerta, ricordando che in caso di pagamenti interbancari, ci saranno delle commissioni da pagare. Ma in nessun caso, dal 2012, potrete essere obbligati, in base al decreto Salva Italia.

La vostra scelta sarà esclusivamente dettata dalla convenienza nell’aprire o meno un altro conto. Se la banca che ha erogato il mutuo, vi offre anche un conto con spese basse o nulle, allora potreste considerare questa modalità.

Potrete comunque accedere ad un mutuo in una banca senza conto corrente. In quel caso, la banca dovrà trasferire il finanziamento in un conto da voi indicato, chiaramente e in modo indipendente. Certamente molti istituti favoriscono i propri clienti, in quanto i depositi sono molto importanti per il loro bilancio patrimoniale.