Che cosa sono e come funzionano i BOT

di Gianni Puglisi Commenta

I BOT sono titoli obbligazionari a breve scadenza emessi dallo Stato italiano, che possono avere una durata e una scadenza da 3 a 12 mesi. Sono emessi dal Ministero del Tesoro per finanziare il debito pubblico.


 In un post pubblicato prima di questo abbiamo visto che a partire dal prossimo 1 maggio 2014 i BOT o Buoni Ordinari del Tesoro saranno uno dei pochi titoli di stato non soggetti all’incremento dell’aliquota dell’imposta sulle rendite finanziarie, che in quella data passerà dall’attuale 20 per cento al futuro 26 per cento. 

La tassazione sulle rendite finanziarie passerà al 26% dal 1 maggio 2014

Ma che cosa sono i BOT e come funzionano, per chi fosse intenzionato a rivolgersi a questo titolo di investimento la cui tassazione rimarrà fissata ai livelli attuali, ovvero al 12,5 per cento? 

Il bollo sui prodotti finanziari salirà al 2 per mille

Che cosa sono e come funzionano i BOT

I BOT sono titoli obbligazionari a breve scadenza emessi dallo Stato italiano, che possono avere una durata e una scadenza da 3 a 12 mesi. Sono emessi dal Ministero del Tesoro per finanziare il debito pubblico e il taglio minimo di acquisto è pari a 1000 euro.

I BOT offrono un interesse di remunerazione a chi li sottoscrive, che nasce dalla differenza tra la quota di sottoscrizione e quella di rimborso. A scadenza infatti si riceve il capitale investito maggiorato della percentuale stabilita per gli interessi.

I BOT si acquistano sempre attraverso intermediari finanziari e mai direttamente dallo stato. Ci si rivolge quindi ad una banca che a sua volta ha già partecipato ad un’asta finanziaria e rivende i titoli acquistati ai clienti che li desiderano. Al momento dell’asta finanziaria viene stabilito anche un prezzo di emissione.

Nell’acquisto di BOT è necessario quindi sempre considerare prezzo di emissione e prezzo di rimborso per calcolare il rendimento percentuale.