Come chiedere il rimborso della polizza Rc Auto

di Daniele Pace Commenta

assicurazione-autoGli utenti delle assicurazioni possono chiedere, in alcuni casi, il rimborso della polizza assicurativa Rc Auto. I casi in cui si può fare richiesta sono limitati. So tratta della rottamazione del veicolo, oppure del furto o della vendita. Sono queste le uniche volte in cui l’assicurazione è tenuta a restituirvi la parte non usufruita del premio pagato.

Le caratteristiche

Questi tre casi sono infatti quelli che fanno scattare, in gergo tecnico, la rescissione gratuita della polizza. Ma oltre a questa soluzione, potrete anche trasferire la polizza su un eventuale veicolo sostitutivo che avere acquistato in luogo di quello rubato, o rottamato, o venduto.

Naturalmente, per ottenere il rimborso, dovrete documentare il caso specifico. Se avete venduto la vostra auto dunque, dovrete portare all’assicurazione il passaggio di proprietà, e riconsegnare il vostro tagliando della polizza. Avrete così indietro la parte non goduta, eccetto le tasse e i contributi.

Se invece avete rottamato l’auto, il documento da portare in agenzia è il certificato di demolizione da parte del rottamatore.

Per il furto la situazione è un po’ più complicata, se non avrete scelto una polizza con la copertura contro il furto. Infatti, in questo caso, non potrete avere indietro il valore dell’auto, ma solo della polizza, con una contestuale perdita di valore, che nel caso di vendita è invece rappresentata dalla spesa dell’acquirente. Chiarament, il documento da presentare è la denuncia alle Forze dell’Ordine per il furto dell’auto.