Chevrolet regala un anno di assicurazione furto e incendio

di Gianni Puglisi Commenta


 Siete proprietari di autovetture e oltre alla copertura obbligatoria desiderate assicurare la vostra auto contro furto e/o rapina e contro incendio? Potete stipulare un’assicurazione che copra questi rischi. Si tratta di polizze facoltative (ramo Rischi Diversi) che hanno la funzione di integrare l’RC auto obbligatoria; le più comuni sono appunto la copertura Furto-Incendio, ma è possibile sottoscrivere polizze di vario tipo in base a diverse esigenze.

Per le polizze accessorie non è previsto un massimale minimo di legge, che quindi viene spesso pattuito tra le parti. La polizza furto copre i danni provocati al veicolo dell’assicurato a seguito di furto (totale o parziale), ovvero, tutti i danni derivanti da sottrazione, danneggiamento e distruzione del veicolo o di sue parti. La polizza incendio copre i danni provocati al veicolo dell’assicurato (sia in circolazione sia parcheggiato) a seguito di incendio, ovvero, tutti i danni derivanti dal fuoco.

Non avete l’auto ma desiderate acquistarla (nuova) e quindi preferite assicurarla contro furto/incendio? Avete pensato a Chevrolet? la società ha infatti varato una nuova offerta: tutti coloro che entro il prossimo 6 giugno acquisteranno (e le immatricoleranno entro il 31 agosto) una Matiz o una Aveo riceveranno in omaggio l’assicurazione furto e incendio.

Per un anno assicurazione gratis? No, estensione fino a dieci anni e la promozione non é legata ad un eventuale finanziamento dell’acquisto delle due piccole. Se l’auto sarà rubata nel primo anno dalla data di immatricolazione, potrà essere sostituita con una identica per modello, allestimento e prezzo senza pagare nulla in più oppure con un’altra vettura Chevrolet (concordando le differenze del listino rispetto al valore assicurato). Matiz 800 S Smile e Aveo 1.2 L possono essere acquistate rispettivamente a 5.900 euro e a 7.400 euro, approfittando di bonus e incentivi statali previsti per chi acquista un’auto a GPL (1.500 euro), ai quali si aggiungono quelli per le auto a GPL con emissioni CO2 inferiori 120 g/km (500 euro) e per chi rottama una vettura Euro 0, Euro 1 oppure Euro 2 ritirandone una nuova con emissioni di CO2 inferiori 140 g/km (1.500 euro).