Che cosa sono le Bad Bank

di Gianni Puglisi Commenta

La manovra dovrebbero servire al Ministero dell'Economia e delle Finanze ad acquistare circa 600 mila euro di crediti in sofferenza al fine di una successiva capitalizzazione del credito.


 Da qualche tempo a questa parte anche nel nostro paese si parla di Bad Bank, ovvero di banche create attraverso progetti specifici al fine di gestire meglio crediti in sofferenza. Ne ha cominciato a parlare, infatti, anche il Ministero dell’ Economia e delle Finanze, il cui Ministro, Pier Carlo Padoan, vorrebbe replicare in Italia l’ esempio della Spagna e delle sue nuove banche. Sarebbe inoltre già pronto un progetto a presentare all’ Unione Europea, la quale dovrebbe a questo punto confermare la sua disponibilità ad accoglierlo o meno.

Aumentano le sofferenze bancarie a novembre 2014 secondo Bankitalia

In Italia questa grande operazione avrebbe lo scopo di sanare circa 181 miliardi circa di sofferenze bancarie, una cifra molto alta, nata dalla difficoltà di restituire un prestito nei tempi e con le modalità descritte nel relativo piano di ammortamento.

Oggi prestiti e finanziamenti ipotecari sono di nuovo in leggera ascesa in Italia, ma questo non basta a rovesciare la situazione sul piano delle sofferenze bancarie, le quali costituiscono comunque un debito che deve essere colmato.

Aumentano ancora le sofferenze bancarie in Italia

Oltre al Governo, tuttavia, si è messa all’ opera anche la Banca d’ Italia, che vuole cercare di risolvere tale situazione. L’ accumulo straordinario del debito è dovuto in particolare alla situazione che si è venuta a creare sui mutui e ai crediti posseduti dagli istituì stessi, classificabili come non performing loans. La manovra dovrebbe servire al Ministero dell’ Economia e delle Finanze ad acquistare circa 600 mila euro di crediti in sofferenza al fine di una successiva capitalizzazione del credito.