Andare negli Stati Uniti. Quale assicurazione viaggi scegliere

di Daniele Pace Commenta

assicurazione viaggiL’Assicurazione viaggi, quando si parla degli Stati Uniti, è praticamente fondamentale, se non si vogliono sorprese. Se per l’Unione Europea non ci sono problemi, quando si va in alcuni paesi, essere coperti con un’assicurazione sanitaria può fare la differenza tra la vita e la morte.

Come sappiamo infatti, la sanità americana è totalmente privata, e anche una semplice visita al pronto soccorso, può costare migliaia di dollari.

Quale assicurazione scegliere

Gli Stati Uniti sono dunque un paese particolare, ed è importante conoscere buone assicurazioni. Per quest’anno, tra le migliori ci sono quella dell’Europ Assistance e quella della Columbus.

Tra l’altro, se volete noleggiare un’auto, vi sarà richiesta la polizza sanitaria.

Con Europ Assistance potrete essere coperti, in caso di spese mediche, fino a 1.000.000 di euro. Non ci saranno problemi se sarete ricoverati e se avrete bisogno di un interprete (molto costoso privatamente). Nella polizza è inclusa anche la copertura in caso di perdita del bagaglio, fino a 2.500 euro.

Anche con Columbus avrete la copertura sanitaria, ma in questo caso senza limiti di spesa. Anche qui c’è il rimborso per il rimpatrio e l’interprete. Se siete ricoverati negli Stati Uniti, l’assicrazione si curerà di pagare direttamente l’ospedale, senza dover anticipare nulla.

L’assicurazione per il bagaglio e la cancellazione del viaggio sono in opzione, ma avrete i bambini fino a due anni inclusi nella polizza e senza spese.