Il futuro? Io (lo) Progetto con Zurich

di Moreno Commenta

pensierosoSenza la presunzione di essere migliore di voi, Io Progetto il mio futuro. Ben consapevole che il sistema pensionistico si appresta ad attraversare uno dei suoi periodi più bui, quando non sarà nella possibilità di garantire più del 50% dell’ultima retribuzione lavorativa come “contributo” mensile, forse è meglio che cominci a pensare a qualche forma di pensione integrativa, a qualche operazione finanziaria, a qualche “stratagemma” (sebbene nell’accezione non negativa del termine), insomma, per non rimanere un giorno con un pugno di mosche in mano, a non potermi neppure godere la vecchiaia dopo che già la giovinezza è stata costellata di rinunce e sacrifici. Io Progetto, sì, e posso farlo stipulando una polizza vita.

Che se le sopravvivo (come è nella maggior parte dei casi) me la godo tutta, pure rivalutata; se invece – ahimé – soccomberò in anticipo, non lascerò i miei cari in difficoltà, Io Progetto, con Zurich. Già, perché Io Progetto è – come leggiamo dal sito – “Un’assicurazione sulla vita (di tipo mista) a prestazione rivalutabile, che permette di costruire un capitale rivalutato fino alla scadenza del contratto. In caso di premorienza dell’assicurato nel corso del contratto, poi, è prevista la liquidazione del capitale assicurato”. In soldoni, cosa significa tutto ciò?

Significa che dietro il pagamento di un premio minimo annuo di 600 €uro (poi ognuno è libero di scegliere se incrementare questa somma, chiaramente in base alle proprie possibilità), per una durata del versamento che può andare da un minimo di 3 fino ad un massimo di 30 anni, avrò un capitale che si rivaluta di anno in anno e che mi sarà liquidato – chiaramente maggiorato degli interessi – alla scadenza della polizza. Qualora così non fosse, nel senso che causa morte prematura non riuscissi a completare i versamenti, ecco che il capitale finirebbe liquidato nelle tasche dei beneficiari da me indicati. È inoltre possibile abbinare una garanzia complementare infortuni che accresce il capitale liquidato ai miei cari nel caso in cui il decesso avvenga in seguito ad un infortunio.