Mutui online: nasce alleanza Azimut – Che Banca!

di Fil 1

chebancaSul mercato bancario e finanziario è nata una nuova partnership, quella tra Azimut, società leader nel settore del risparmio gestito, e Che Banca!, l’Istituto del gruppo Mediobanca che offre conti correnti e mutui alle famiglie. L’accordo, nello specifico, permetterà a partire dal prossimo anno ai clienti Azimut di poter usufruire sia di un conto corrente dedicato, sia dei prodotti di CheBanca!, ed in particolare dei mutui, del conto deposito e del conto tascabile. Trattasi chiaramente di una partnership che offre forti elementi di complementarietà, visto che da un lato Azimut potrà far leva sui prodotti innovativi per le famiglie e per tutti di  Che Banca!, e dall’altro quest’ultima potrà far leva sulla rete di promotori finanziari del gruppo Azimut. Che Banca!, infatti, offre servizi bancari e finanziari alle famiglie coniugando la sicurezza al risparmio.

La società del gruppo Mediobanca è stata la prima in Italia ad ideare un conto di deposito remunerato che permette di avere gli interessi in anticipo, così come di recente è stato creato “Mutuo Risparmio”, il finanziamento immobiliare che permette di abbassare la rata mensile in funzione della giacenza sui conti tascabili o sui conti correnti CheBanca! ad esso collegati; il mutuo, inoltre, non prevede costi di istruttoria, di perizia e di incasso rata, così come è gratuita l’assicurazione scoppio ed incendio obbligatoria sull’immobile.

Anche riguardo ai conti correnti Che Banca! è stata la prima ad introdurre nel nostro Paese il “conto tascabile“, ovverosia la carta di credito ricaricabile che include anche tutte le funzioni tipiche di chi possiede un conto corrente. Il “conto tascabile” CheBanca! ha infatti associato un codice IBAN che permette di ricevere ed effettuare bonifici, accreditare lo stipendio o la pensione, ricaricare il cellulare e pagare i bollettini RAV e MAV allo stesso modo di come avere in tutto e per tutto un conto corrente. La capienza massima del “conto tascabile”, pari a ben 50 mila euro, e gli elevati massimali di spesa giornalieri e mensili, rendono il prodotto adatto anche a chi effettua movimenti di denaro di una certa entità.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.