MasterCard mette in palio due biglietti per la finale Champions a Roma

di Moreno Commenta

olimpicoromaIl “Bandierone” della squadra del cuore? Quindici €uro. La t-shirt celebrativa “Io c’ero” d’ordinanza, anzi d’obbligo per situazioni del genere? 29,90 €uro. Poter assistere alla finale di Champions League, che – seppur priva di compagini italiane – si disputerà allo Stadio Olimpisco di Roma, “Non ha prezzo”, come recita una famosa pubblicità. Meno che mai con MasterCard, che mette in palio due biglietti per assistere alla “partitissima” di fine maggio (il 27, per essere precisi) come super-premio finale di un concorso strettamente connesso all’utilizzo della propria carta di credito. Insomma: basta spendere denaro per qualunque motivo e ammontare, chiaramente utilizzando la propria carta di credito MasterCard, e conservare lo scontrino fiscale emesso dall’esercente, per sperare di ritrovarsi in mano un tagliando di tribuna valido per assistere alla “finalissima”, in compagnia di un amico o di chiunque voi vogliate.

Partecipare al concorso, come si dice sempre in questi casi, è molto semplice. Ma il bello dell’iniziativa di MasterCard, è che questa semplicità – in altri casi solo supposta – risponde al vero: come leggiamo nel sito, per giocare si possono utilizzare “Gli scontrini emessi dal 1 marzo 2009”. Inserendo le prime quattro cifre della propria carta MasterCard, il codice di autorizzazione e la data della transazione riportata sullo scontrino fiscale, ecco che ci si schiude le porte per partecipare al concorso “Vinci due posti nella Storia”, nome forse un tantino troppo altisonante ma che comunque rende bene l’idea della portata dell’evento calcistico che avrà luogo nella Capitale.

“Più usi MasterCard, più possibilità hai di vincere”, si legge nella pagina web dedicata. In effetti, si può giocare ogni scontrino, ed ogni scontrino consente di partecipare all’estrazione del superpremio finale (prevista per il prossimo 11 maggio). In palio ci sono 175 palloni ed altrettante maglie della Champions League, più 5 ingressi per due persone per la finale di Roma. Che “non ha prezzo”