I migliori mutui per prima casa a tasso fisso

di Sofia Martini Commenta

I migliori mutui per prima casa a tasso fisso li ha definiti Mutuionline premiando ancora una volta Webank.

Come al solito ci affidiamo a Mutuionline per la definizione di tassi e condizioni dei migliori mutui in circolazione. Ecco quello che viene fuori dall’ultima rilevazione con Webank e CheBanca! in prima posizione. A che tassi sono offerti  i mutui?

Spiega Mutuionline sulla scelta del tipo di tasso:

Il tasso fisso e quello variabile sono i maggiormente richiesti. Chi sceglie il tasso fisso lo fa perché è l’opzione più sicura: il tasso è stabilito alla stipula del contratto e, sebbene le rate siano inizialmente più alte rispetto a quelle di un variabile, sono di importo fisso per cui il rischio finanziario è minore. Con il tasso fisso l’importo della rata che si pagherà per tutta la durata del contratto è infatti stabilito al momento della sottoscrizione del mutuo; con il tasso variabile, invece, il cliente sceglie un risparmio immediato ma è esposto alle fluttuazioni dei tassi, che nel tempo potrebbero far aumentare la rata.

Ecco il miglior mutuo a tasso fisso.

CARATTERISTICHE PRODOTTO

Destinatari
Persone fisiche, residenti in Italia da almeno 3 anni.
Età massima dei richiedenti: 60 anni. Il mutuo deve comunque concludersi entro il 75° anno di età.
Finalità consentite Acquisto Prima Casa
Tipo prodotto Tasso fisso
Importo finanziabile
Importo finanziabile: minimo 50.000 €, massimo 1.000.000 €
Importo finanziabile percentuale: massimo 80% del minore tra importo di acquisto e valore di perizia. Massimo 80% del costo della ristrutturazione con erogazione ante lavori, entro il limite del 50% del valore dell’immobile.
Durate previste 10-30 anni
Frequenza rate Mensile
Calcolo tasso
Fisso per tutta la durata del finanziamento:
Per LTV fino al 60%:
– IRS + 2,00% per importo mutuo inferiore a 125.000 euro
– IRS + 1,90% per importo mutuo pari o superiore a 125.000 euro
Per LTV oltre il 60%:
– IRS + 2,20% per importo mutuo inferiore a 125.000 euro
– IRS + 2,10% per importo mutuo pari o superiore a 125.000 euro
Condizioni valide per i mutui richiesti entro il 31 Maggio 2015 e stipulati entro il 31 Agosto 2015.
Il tasso del mutuo è determinato sulla base del parametro IRS del periodo equivalente alla durata del mutuo, aumentato dello spread di prodotto. Ai fini del calcolo viene utilizzato il valore dell’IRS Bloomberg rilevato il giorno 20 del mese antecedente la data di stipula notarile.

Queste le caratteristiche principali del miglior mutuo di oggi.