Conto corrente bancario gratis per i poveri

di Daniele Pace Commenta

contoTutte le banche dovranno disporre di un conto corrente base, che possa permettere di fare tutte le operazioni semplici come i bonifici. Esso dovrà essere dotato inoltre di bancomat con un canone ragionevole, che sarà totalmente gratuito per i più poveri. Questo è quanto prevede il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri e in via definitiva, in attuazione della direttiva 2014/52/UE da parte del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 luglio del 2014. Il conto non sarà a pagamento per chi, come stabilito dalla convenzione firmata tra Abi, Poste Italiane e Bankitalia, possiede un Isee al di sotto degli 8 mila euro e più basso di 18 mila euro per i pensionati. Il decreto garantisce inoltre ai consumatori che utilizzano i conti di pagamento, maggiore trasparenza informativa, mediante procedure semplici per il trasferimento del conto corrente stesso, ed inoltre, un regime tariffario agevolato, nel caso si voglia aprire un conto corrente di pagamento con le stesse caratteristiche di quello base. Il conto di pagamento, come definito dal direttivo, è uno strumento utilizzato per l’esecuzione di operazioni semplici, come ricevere un bonifico o effettuare un pagamento. Esso non può essere utilizzato per operazioni di gestione dei risparmi. Le decisioni del parlamento si inquadrano nell’aiuto che oggi, molte persone sono costrette a ricevere a causa della crisi economica.