Cessione del quinto: cos’è e quali sono le caratteristiche

di Roberto 1

Un tempo considerata come una sorta di “ultima spiaggia” per i debitori (e in parte è effettivamente ancora così), la cessione del quinto della pensione o dello stipendio è una forma di finanziamento ad altissima garanzia per l’istituto di credito erogante, poiché prevede il coinvolgimento di un terzo soggetto (il datore di lavoro o l’istituto previdenziale che eroga la prestazione pensionistica) in sede di rimborso delle rate.

Come funziona la cessione del quinto

In altri termini la cessione del quinto dello stipendio prevede che le rate del programma di rimborso non siano pagate per le vie tradizionali (addebito su conto corrente del debitore, bollettini postali, ecc.), bensì siano trattenute direttamente in busta paga o nel cedolino pensione. La cessione è inoltre irrevocabile, e pertanto il cliente non può rifiutarsi di pagare le rate: di qui, l’elevatissima garanzia di solvibilità che questa forma di finanziamento possiede per la banca.

Il tasso

Il tasso di interesse applicato alla cessione del quinto dello stipendio o della pensione deve essere necessariamente fisso. La legge prevede infatti che la cessione non possa che essere ricollegata al pagamento di rate certe e costanti nel tempo e, pertanto, non possa che essere riferibile alla presenza di un tasso di interesse invariabile per l’intera durata del piano di ammortamento.

Durata

La durata della cessione del quinto dello stipendio o della pensione non può superare i 10 anni. Al cliente dell’istituto di credito erogante viene comunque riconosciuta la possibilità di estinguere anticipatamente il debito residuo, di norma senza pagamento di alcuna penale specifica.

Assicurazioni

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è infine abbinata obbligatoriamente con una polizza di natura assicurativa che, nel rischio di cessione della pensione tutelerà il cliente dal caso morte, e nel caso di cessione dello stipendio abbinerà tale forma di copertura principale a quella sulla perdita involontaria del posto di lavoro.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.