Trasferimento della polizza auto

di Daniele Pace Commenta

cellulare alla guidaTrasferire la propria polizza auto si può, ma solo in caso di rottamazione o vendita della vettura. Tale operazione è semplicissima, ma richiede comunque attenzione ad una serie di elementi da non sottovalutare. A seconda della compagnia assicurativa il procedimento di trasferimento può variare, proprio per questo prima di fare la richiesta è importante essere a conoscenza di tutte le condizioni definite sul contratto. È possibile in alternativa consultare il fascicolo informativo che è disponibile online della vostra compagnia assicurativa. Come prima bisogna recarsi per l’agenzia e presentare il certificato con il vecchio contrassegno del veicolo già assicurato e la carta verde, oppure la documentazione inerente alla rottamazione, o ancora all’esportazione all’estero o la cessazione definitiva della circolazione su strada o se state cambiando vettura il libretto della nuova macchina. Il trasferimento non è possibile se la vecchia auto non viene venduta oppure rottamata. Se pensate invece di tenere fermo il veicolo vecchio nel vostro garage, è possibile effettuare il passaggio di proprietà a beneficio di un parente o familiare, oppure neopatentato o con attestato di rischio scaduto almeno da tre mesi dall’ultima polizza assicurativa, che grazia alla legge Bersani oggi, potrà ereditare una classe di merito meno costosa.