Tassi di interesse reali in aumento: cosa attendersi

di Daniele Pace Commenta

Le prospettive e gli scenari mondiali, nel corso degli ultimi giorni, stanno cambiando notevolmente e tutto questo, chiaramente, ha delle conseguenze anche dal punto di vista del valore che caratterizza i debiti pubblici e privati.

In modo particolare, è da mettere in evidenza come la decisione delle banche centrali dell’Occidente, che puntano a un blocco alle politiche monetarie di carattere espansivo, sta avendo delle conseguenze ben specifiche sui rendimenti dei debiti pubblici e privati che sono oggetto di quotazione su diversi mercati secondari.

Nel corso degli ultimi giorni, ci sono elevate probabilità che la Fed possa portare a termine la bellezza di sette aumenti dei tassi di interesse durante quest’anno. Al contempo, c’è da sottolineare come, nella zona euro, le aspettative in riferimento a un nuovo incremento dei tassi da parte della Bce, entro il prossimo mese di luglio, stanno crescendo in maniera considerevole, toccando addirittura il 50%.

Ed è abbastanza facile intuire come tali modifiche in riferimento alle aspettative degli operatori stanno avendo conseguenze anche sul repricing del valore dei debiti pubblici e dei debiti privati. Dal punto di vista speculativo, aumenta il rendimento implicito dei bonds circolanti emessi a tassi decisamente ridotti o negativi.