Mutuo a tasso zero. Chi ha diritto e come chiederli

di Daniele Pace Commenta

terrenoI mutui a tasso zero sono previsti dalla legge finanziaria di quest’anno, e sono previsti nel cosiddetto pacchetto Sud. Possono accedervi coloro che non riescono a prendere un prestito classico per l’acquisto dell’abitazione, con gli interessi, seppur bassi, di questo periodo.

I mutui a tasso zero

I mutui a tasso zero possono arrivare fino ad importi di 200.000 euro, e prevedono anche l’opzione della concessione di un terreno ad uso agricolo. In questo modo si vuole favorire non solo il diritto alla casa per chi non ha le possibilità, ma anche la natalità e l’autoproduzione.

Requisito essenziale infatti, per la richiesta del mutuo, è di essere una coppia con due figli, che voglia averne un altro nell’arco di tre anni.

Il mutuo sarà a zero interessi con una rateizzazione ventennale, a cui abbinare anche un terreno agricolo, nel sud dell’Italia.

Chiaramente la casa e il terreno dovranno essere della stessa zona geografica. I terreni sono catalogati come dismessi, abbandonati, del demanio e privati. I mutui a tassi agevolati con terreno agricolo sono richiedibili anche dalle start up agricole in cui il nucleo famigliare deve essere almeno il 30% della società.

Quando il governo emanerà le direttive, si potranno anche analizzare le varie offerte di mutuo proposte.