L’assicurazione per il viaggio

di Daniele Pace Commenta

Le polizze base coprono, in genere, fino ad un massimale di 20 mila euro, in cui sono comprese le spese mediche, il rientro in patria...

Quante volte avevate progettato un bel viaggio, ma poi qualcosa è andato storto e avete perso i vostri soldi? Le assicurazioni per i viaggi stanno rispondendo sempre più alle esigenze dei viaggiatori, con l’aumentare delle vacanze low-cost e di altri viaggi. I viaggiatori non vogliono avere più problemi, specialmente per alcuni paesi dove le situazioni politiche mettono spesso in discussione alcuni viaggi.

L’84% delle richieste riguarda un solo viaggio, ma c’è anche chi stipula polizze per più viaggi programmati. Le polizze base coprono, in genere, fino ad un massimale di 20 mila euro, in cui sono comprese le spese mediche, il rientro, i danni nel domicilio di viaggio, e l’assistenza. Ma ci sono anche polizze più complete, che coprono le malattie e gli infortuni, oppure garantiscono un servizio per i visti necessari, e il classico furto del bagaglio. A queste si possono aggiungere anche altre opzioni, come la mancata partenza, o il semplice ritardo, ma anche la rinuncia al viaggio. Le polizze più complete invece, offrono anche l’assicurazione per gli animali domestici, anche quelli che non viaggiano e restano a casa, e la sicurezza stessa della casa, lasciata incustodita. Una soluzione per tutte le esigenze dunque, anche per chi non vuole, al rientro, trovarsi la casa svuotata da ladri che hanno approfittato dell’assenza dei proprietari.