Il trasferimento del conto corrente diventerà gratuito grazie alla Legge di Stabilità

di Gianfilippo Verbani Commenta

Grazie alla Legge di Stabilità il trasferimento del conto corrente potrebbe diventare una operazione totalmente gratuita. E’ stato infatti emanato in questi giorni un disegno di legge collegato alla legge finanziaria 2014 che rafforza le norme in tal senso già presenti nell’apparato legislativo italiano. 

Quali tasse si pagano sul conto corrente?

Il disegno di legge in questione, già esaminato in fase di preconsiglio e che passerà presto all’esame del Consiglio dei Ministri, contiene dunque, fra le altre cose, un più serio divieto per le banche di applicare ai clienti spese accessorie in caso di trasferimento del conto corrente.

L’Italia è il paese europeo con il più alto numero di persone senza un conto corrente

All’interno della bozza, tuttavia, sono incluse anche numerose norme relative al mondo dell’impresa e dei servizi, che, se approvate, accompagneranno la Legge di Stabilità 2014 nel suo percorso.

Per quanto riguarda la misura sui conti correnti, in particolare la legge prevede che i trasferimenti dei conti avvengano senza l’imposizione di alcun costo aggiuntivo di qualsiasi origine o natura, così come già prevedeva in parte il Decreto Bersani degli anni passati e che non siano addebitati i costi di produzione e di invio dell’ultimo estratto conto.

Il disegno di legge, inoltre, fissa i tempi e i termini tecnici che gli istituti bancari devono utilizzare per il necessario scambio di informazioni e per l’attivazione degli ordini periodici di pagamento in caso di trasferimento.

Le norme contenute all’interno della bozza sono da intendersi come riferite sia alle persone fisiche che alle micro, alle piccole e alle medie imprese.