BCC Roma e il vostro Tornaconto

di Gianni Puglisi Commenta


 Ma chi l’ha detto mai che per vivere felici bisogna possedere? La Quaresima, che comincia oggi, ci pone dinanzi a un interrogativo forte anche se non crediamo: abbiamo il giusto o possiamo anche permetterci di dire, a ragione, di disporre del giusto e di una significativa quota di superfluo? Molte delle analisi sulla popolazione contemporanea portano alla stessa, disarmante, constatazione finale: più si possiede e meno si è felici, perché il desiderio di avere si trasforma in affanno di volere sempre di più o in delusione quando non riusciamo a raggiungere il nostro obiettivo. Musi lunghi, ansia, nervosismo latente pronto ad esplodere alla prima occasione… Non sarebbe meglio tornare a fare come i nostri nonni, e cioè ad accontentarsi, almeno per quanto concerne e nostre relazioni materiali? Anche qualche banca deve averci pensato…

Non tutti, infatti, hanno voglia (o forse la possibilità) di aprire un conto corrente quando questo offre bancomat, carta di credito, magari persino carta revolving; e poi home banking, operazioni finanziarie senza limiti, estratto conto mensile e bla bla bla… Qualcuno, magari, si accontenterebbe di poter amministrare le proprie spese correnti, diciamo le “spese di casa”. Per fortuna c’è anche chi ha pensato a questa opportunità, creando un prodotto in linea con queste esigenze: è BCC, Banca di Credito Cooperativo di Roma, con il suo – anzi, il vostro – Tornaconto.

Tornaconto è una formula di conto corrente senza fronzoli, che prevede spese ridotte, opportunità creditizie e servizi finanziari specializzati. Scendendo un poco più nel dettaglio, benché per le condizioni vi rimandiamo ad una visita in agenzia, possiamo anticiparvi che il tasso creditore viene corrisposto per giacenza media superiore ad euro 2.582,28, e riguarda la sola parte eccedente, mentre sono zero gli interessi per giacenza media di importo inferiore. Ma in cambio abbiamo 25 operazioni gratuite al trimestre e CartaBCC cash, la carta Bancomat e Pagobancomat del Credito Cooperativo