Assicurazioni SOS settore sanitario. Uno sguardo da vicino

di Daniele Pace Commenta

Oggi il tema della gestione dei rischi è diventato un argomento di assoluta rilevanza.

Osservando il settore sanitario, è stato possibile evidenziare un fenomeno importante, ovvero il moltiplicarsi delle denunce per “Malpractice Medica”, che ha colpito i singoli professionisti e le strutture sanitarie.

Tale problematica ha determinato un incremento dei costi delle polizze assicurative ed il rischio di una diffusione progressiva della cosiddetta “Medicina Difensiva”, colpendo a sua volta ulteriri aggravi economici.

Questo è quanto ha affermato il professor Antonio Coviello, ricercatore e co-direttore del Cnr-Iriss, insieme a Francesca Perla del Master universitario di secondo livello in Governo dei Rischi Assicurativi.

Lo scopo del master è quello di fornire competenze professionali e peculiari nel settore delle assicurazioni e del risk management, realizzato dal Cnr insieme all’Università di Napoli “Parthenope Disaq” patrocinato con Anra ed Ania.

Attualmente la responsabilità civile sanitaria ricopre grande importanza sia a livello economico che sociale ha sottolineato Coviello, perché essa tutela la sicurezza di tutte le attività che si prendono cura della nostra salute .

Il valore economico di queste attività nel 2017 ammontava all’8,9% del Pil del nostro paese, e le aziende assicuratrici nel nostro territorio operano principalmente presso strutture pubbliche spiega l’esperto del Cnr che ha moderato il dibattito dell’Insurance Day nell’ateneo napoletano.