Generazione Sicurezza: una polizza RC per i più giovani. Garantisce AllianzRAS

di Gianni Puglisi Commenta


Dimenticati, con la stessa frequenza con cui balzano agli onori della cronaca quando qualcuno tra loro commette una sciocchezza (generalmente una violenza), i “giovani” sono forse la “tribù” più bistrattata d’Italia. Difficilmente hanno un lavoro che non sia precario, a meno che non abbiano iniziato a lavorare da tempo, ma nessuno se ne preoccupa; ancor più difficilmente possono – di conseguenza – andare a rimborsare quel finanziamento (o quel mutuo) necessario per garantire una base di partenza ai loro progetti di vita. Chi pensa loro, ha dinanzi un mercato ancora poco praticato quindi molto ampio, a patto di predisporre prodotti in grado di andare realmente incontro alla realtà.

Ebbene, AllianRAS lo fa. Ad esempio mediante la polizza sui trasporti Generazione Sicurezza. Perché i neo-patentati scontano (per molti versi giustamente) alcuni “handicap” rispetto agli altri guidatori: il premio dell’RC, ad esempio, è sensibilmente più altro se il veicolo è intestato loro (si parte dalla classe di merito più bassa, oppure si può “ereditare” quella dell’intestatario precedente dacché esiste il “Decreto Bersani” sulle liberalizzazioni); commetti un’infrazione? Perdi il doppio dei punti della patente; eccetera. Ma con Generazione Sicurezza, AllianzRAS offre sconti “Se possiedi un’auto e hai meno di 26 anni; o una moto e ne hai meno di 21. Inoltre, se nel tuo attestato di rischio non risultano incidenti e guidi da almeno 2 anni”.

Generazione Sicurezza consente di scegliere tra tre distinte formule di tutela: Guida “Libera, Esperta o Esclusiva”. In particolare, in questo ultimo caso, il guidatore (nonché intestatario della polizza) beneficia di un ulteriore sconto del 10% – che va ad accumularsi alle agevolazioni già previste negli altri casi – se ancora conserva intatti i suoi venti punti sulla patente di guida. La brochure web, paterna, si conclude con un buon consiglio destinato a tutti i giovani guidatori: “Guida con prudenza, manterrai i benefici delle classi di bonus già maturate”