Vaglia Cambiario Banca d’Italia

di Daniele Pace Commenta

Vaglia CambiarioIl vaglia cambiario è un titolo che viene emesso direttamente dalla Banca d’Italia su richiesta del cliente.

Esso è molto simile all’assegno circolare ed al vaglia postale. L’istituto bancario può emettere tale titolo anche su richiesta dell’Agenzia delle Entrate in caso di rimborso dei crediti di imposta come ad esempio il Credit Irpef.

La richiesta dell’emissione: chi ha diritto

L’emissione può essere richiesta da tutti coloro che necessitano di uno strumento di pagamento con copertura garantita, e l’incasso può essere consentito sia al beneficiario che alla persona fisica o giuridica.

Tutte le filiali della Banca d’Italia possono richiedere il vaglia cambiario e la richiesta può essere consegnata sia di persona oppure inviata tramite posta elettronica PEC oppure fax o tramite le Poste Italiane.

La somma di denaro può essere versata in contanti o con bonifico bancario sul conto corrente della filiale. Per conoscere il codice IBAN e necessario contattare l’istituto oppure la filiale che offre il servizio.

I vaglia cambiario emessi dalla Banca d’Italia hanno la clausola “non trasferibile”, e se l’importo è inferiore a 1.000 euro è possibile emetterlo in forma libera tramite pagamento dell’imposta di bollo di 1,50 euro. Se viene versato l’importo tramite bonifico bancario deve essere compreso dell’imposta di bollo.