Un’assicurazione per difendersi dalla crisi: l’affitto di casa

di Daniele Pace Commenta

Sono molte le polizze che si possono stipulare, come ad esempio quella per il pagamento dell'affitto in caso di perdita del posto di lavoro.

Le assicurazioni atipiche, classiche dei paesi anglosassoni, sono ormai una realtà anche per il nostro paese, e possono aiutarci a sostenere i costi della crisi. Sono molte infatti le polizze che si possono stipulare, come ad esempio quella per il pagamento dell’affitto in caso di perdita del posto di lavoro, o quelle per i rimborsi a causa dell’annullamento di eventi particolari, come ad esempio un matrimonio fallito.

Per difendere la casa c’è la polizza Valore Affitto di MetLife, sponsorizzata dalla Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari e da Auxilia Finance. Questo contratto assicurativo vi permette di far fronte non solo alla quota di locazione mensile, ma anche al pagamento delle utenze primarie, luce e gas, per sei mesi e 48 mila euro di tetto massimo. La polizza varia da uno a quattro anni di stipula. Anche le assicurazioni di Solo Affitti propone una polizza, con diverse opzioni, fino a 4 mesi di copertura dell’affitto, e di spese accessorie. La polizza può essere estesa fino a un anno intero.

Anche Confedilizia partecipa, in collaborazione con la banca Intesa Sanpaolo, alla difesa degli inquilini in difficoltà. In questo caso si tratta di una fideiussione a garanzia del deposito, e un’assicurazione fino a 12 mensilità.

Tutte le assicurazioni prevedono il pagamento direttamente al proprietario dell’immobile, in modo da garantirlo da ogni rischio e invogliarlo ad un affitto trasparente e facilitato.