Torna a salire la domanda di credito delle imprese nel terzo trimestre 2013

di Sofia Martini Commenta

83404829Tra i minimi spiragli di ripresa che è possibile intravedere nell’economia italiana dell’ultimo periodo c’è anche una leggera inversione di tendenza nel settore del credito che ha interessato in particolare le imprese della penisola. 

Il calo dei prestiti colpisce più il Nord che il Sud Italia tra il 2012 e il 2013

Nel terzo trimestre dell’anno, infatti, che va da luglio a settembre 2013, le aziende italiane sono tornate a chiedere credito alle banche, così come rileva il Barometro Crif sulla domanda di prestiti e  finanziamenti. La domanda di credito da parte delle imprese nel mese di settembre 2013 è cresciuta a livello tendenziale del 3% e sui dati di più lungo periodo si rileva anche un altro fenomeno positivo.

Diminuiscono le richieste di prestiti nel mese di settembre 2013

Le richieste di credito pervenute nel trimestre che va da luglio a settembre 2013 sono state le più numerose del periodo a partire dal 2007, anno di inizio della crisi economica. I dati rilevati dal Crif mostrano dunque la situazione seguente:

  • un aumento del 2,3% delle richieste di credito da parte delle imprese individuali
  • un aumento del 3,5% delle richieste di credito da parte delle società.

Si tratta però di dati tendenziali in relazione allo stesso mese, settembre, del 2012. In relazione a tempistiche più lunghe, invece, cioè in merito ai primi 9 mesi dell’anno, si registra una diminuzione del 2,4% dei finanziamenti richiesti dalle ditte individuali e un calo dello 0,5% per i prestiti richiesti dalle società.

Nei primi 9 mesi del 2013, tuttavia, il Crif rileva anche una certa crescita degli importi richiesti dalle aziende. L’importo medio è stato infatti pari a 70.364 euro, contro i 57.153 euro di media registrati nel 2012, con un incremento quindi del 18%.