Tanti gli over 60 che hanno bisogno di un prestito

di Sofia Martini Commenta

Gli over60 chiedono un prestito per liquidità, per ristrutturare casa e per il consolidamento dei debiti. Fuori dal podio le richieste per l'acquisto di un'auto usata.

Il Governo ha approvato il “prestito vitalizio ipotecario”, perché siamo un Paese che invecchia e questo sistema può essere utile agli anziani e alle loro famiglie. E in effetti a ben vedere pare che più del 9% del totale delle richieste di prestiti arriva da over 60.

Il prestito vitalizio ipotecario è pensato per gli over 60 che vogliono ottenere un finanziamento sfruttando il valore della propria abitazione. In genere, nel settore del credito al consumo le domande dei più anziani continuano ad essere molte: più del 9% del totale, con un importo medio di 13.400 euro.

 

Prestito vitalizio ipotecario per over 60

Facile.it che, in collaborazione con Prestiti.it, ha monitorato più di 30.000 richieste di finanziamento tra settembre 2014 e febbraio 2015. E poi ha stilato l’identikit del richiedente sulla base di un prestito di base.

Il caso pratico

Per una richiesta di 13.400 euro, e un piano d’ammortamento di 67 mesi da rimborsare, lo stipendio usato come base per il calcolo della fattibilità del finanziamento è di 1.600 euro. Nel 72% dei casi le richieste arrivano dagli uomini.

Tra tutte le domande pervenute ai siti, ben il 36% riguarda richieste di cessione del quinto. Questo tipo di finanziamento anche se a tassi meno convenienti dei prestiti personali, è una forma di finanziamento che permette anche ai protestati di ottenere denaro.

Gli over 60 in genere chiedono prestiti:

  • nel 32,6% dei casi per ottenere liquidità da gestire in autonomia,
  • nell 19,2% dei casi per ristrutturare casa, complici i bonus governativi in vigore da tempo,
  • per il consolidamento debiti nel 13,4%.

In passato non c’era il consolidamento dei debiti nelle motivazioni ma l’acquisto dell’auto usata. Tra le curiosità della ricerca il fatto che i prestiti per le spese mediche (5,9%) superano il numero dei finanziamenti richiesti per comprare un’auto nuova (4,7%) e quasi il 3% delle domande sono usate per matrimonio e cerimonie.