Cosa si assicura con la polizza viaggi

di Sofia Martini Commenta

Un viaggio è sempre un'incognita. Vediamo quali rischi copre un'assicurazione viaggi

L’assicurazione viaggi è necessaria per essere protetti dagli imprevisti connessi al viaggio, sia a quello di piacere sia a quello di lavoro. Viaggiare significa anche solo muoversi e la assistenza rimane. Per coloro che viaggiano spesso, per ragioni di studio o di lavoro, ed hanno l’opportunità di conoscere sempre posti nuovi, sia in Italia che all’estero, trovano di sicuro beneficio nel sottoscrivere una polizza per i viaggi che mette al riparo da una serie di rischi.

I criteri di valutazione applicati ai prestiti viaggi

Con l’assicurazione viaggi, di fatto, ci si tutela dalla perdita dei bagagli, dagli infortuni, dalle malattie contratte durante il soggiorno in una città diversa da quella di residenza. In realtà quando si è speso tanto per il viaggio, si è riluttanti ad associare alte spese, anche se queste portano la più grande tranquillità delle persone.

Tutte le compagnie assicurative danno agli assicurati l’opportunità di usufruire del diritto al rimborso se non è più possibile o non è più indispensabile essere assicurati. Poi ci sono le classiche assistenze per incidenti, infortuni e contenziosi legali, tutte piccole circostanze che possono rovinare le vacanze. Va ricordato che acquistando un’assicurazione online è possibile risparmiare molto sul prezzo della polizza. Il consiglio è quello di paragonare più prezzi e specialmente quello che Mondial Assistance Italia e Columbus Direct pongono sul piatto della bilancia.

Anche se tutte le assicurazioni sono personalizzabili, queste sono le coperture più consuete:

1. annullamento del viaggio: generalmente si è tenuti a pagare una penale o l’intera somma e l’assicurazione copre le spese.
2. furto o smarrimento del bagaglio o ritardata consegna delle valigie: è questa la copertura più richiesta.
3. assistenza su malattie ed infortuni, si aggiunge alle probabili polizze stipulate in precedenza, ma è fondamentale il principio dell’assistenza, specialmente se si viaggi all’estero.
4. rimborso per il verificarsi di calamità naturali, raro una volta, molto consueto oggi.