Come scegliere il conto corrente

di Daniele Pace Commenta

Conto Deposito VincolatoÈ possibile scegliere il conto corrente perfetto per noi? Sicuramente la perfezione è difficile da raggiungere, ma possiamo cercare il conto corrente più adatto a noi, in base a molti fattori, che possono personalizzare le esigenze di determinate fasce di clienti.

Infatti ci sono moltissimi conti correnti a disposizione, che consentono di pagare solo le spese veramente necessarie, piuttosto che dei costi per dei servizi che non utilizziamo.

La prima scelta è tra conto tradizionale e conto online. Questi ultimi sono ormai accessibili ai più, e consentono di ridurre notevolmente i costi di gestione. Se si è avvezzi ad internet, il primo consiglio è quello di riferirsi ai conti online, se non si hanno esigenze particolari.

Naturalmente in questo caso, non avrete uno sportello reale a cui rivolgervi, per determinate dinamiche, anche se molte banche hanno ormai sviluppato il loro servizio online affiancato alla banca tradizionale, che può sempre fare riferimento per qualsiasi problema.

L’età e il budget con cui si opera sul conto sono altri due fattori da considerare quando si sceglie il conto corrente. Se il budget è limitato, per i giovani che iniziano a guadagnare i primi soldini, ci sono anche delle carte conto, ovvero delle carte che possono sostituire un conto corrente quando le operazioni da svolgere sono poche. Oppure ci sono dei conti con annessa piattaforma di trading, per chi vuole, da giovane, investire i propri soldi.
L’operatività è un altro fattore essenziale, specialmente per le aziende, che hanno bisogno di fare bonifici e riceverne, a costi contenuti. In questo caso, meglio scegliere un conto a canone fisso. Il Fido è una latro elemento essenziale per le aziende, per far fronte a quei periodi di attesa tra un incasso e l’altro.