Record di bollette non pagate per il 2014

di Sofia Martini Commenta

Record di bollette non pagate per il 2014 e la cifra è in crescendo anche perché recuperare soldi di anno in anno è più complicato.

Nel 2014 c’è stato raggiunto il record di bollette e rate non pagate pari a 56,2 miliardi in 7 anni. Il totale delle bollette non pagate nel 2014 è esorbitante ma questo numero è destinato a crescere. Il totale di bollette e rate non pagate nel 2014 ha raggiunto 56,2 miliardi e la tendenza è quella di continuare a crescere visto che è stato registrato un aumento del 16% rispetto al 2013 e c’è stato un aumento dell’88% della morosità delle famiglie. I dati sono stati elaborati da Unirec e poi riportati dal Sole 24 Ore.

> Con Poste italiane multe e bollette si pagano anche online

Se si sommano tutti gli importi delle bollette e delle rate dei finanziamenti non pagate, si scopre che sono pari ad una manovra economica. La cifra è cresciuta moltissimo e tante aziende fanno affidamento alle società di recupero crediti che hanno per le mani qualcosa come richieste per 40,6 milioni di pratiche.

Il crescendo dipende anche dal fatto che ogni anno recuperare quelle somme è più difficile: l’anno scorso è stato saldato soltanto il 17,2% dei debiti arretrati, che equivalgono a 9,6 miliardi, con un tasso medio di successo in diminuzione di 14 punti rispetto al 2007. Il presidente di Unirec, Gianni Amprino afferma:

Ancora una volta i dati sono lo specchio dell’economia del Paese: raccontano la difficoltà delle famiglie a onorare gli impegni e delle aziende a corto di liquidità. Recuperando quelle somme il nostro settore contribuisce alla tenuta del sistema-Italia e impedisce che il costo del mancato incasso si trasferisca sui consumatori con un aumento delle tariffe o dei costi.