Quali tasse si pagano quando si compra una casa?

di Sofia Martini Commenta

Le tasse che si pagano quando si acquista un immobile variano a seconda che si acquisti una prima o una seconda casa e lo si faccia da un venditore privato o da una impresa costruttrice. Ecco quindi tutti gli importi e le aliquote aggiornate al 1 gennaio 2014.

157372398Quando si compra o si vende un immobile in Italia, sia colui che compra, sia colui che vende è soggetto al pagamento di alcune imposte. La Legge di Stabilità finanziaria 2014, ovvero la legge 104 / 2013, ha modificato però rispetto al passato le aliquote e gli importi da pagare da coloro che acquistano la casa in questione. I compratori, infatti, sotto il profilo fiscale, hanno di norma più adempimenti rispetto ai venditori.

Chi paga le tasse quando si compra – vende casa?

La situazione delle imposte, inoltre, è molto differente a livello fiscale a seconda che si stia acquistando una prima casa o una seconda casa, e lo si faccia da un privato o da una impresa costruttrice. Ecco quindi i dati delle aliquote e degli importi aggiornati al 1 gennaio 2014. 

Gli elementi essenziali di un atto di compravendita immobiliare

Quali tasse si pagano quando si compra una casa?

Colui che acquista una prima casa da un privato sarà soggetto al pagamento delle seguenti imposte:

  • 2% di imposta di registro
  • 50 euro di imposta ipotecaria
  • 50 euro di imposta catastale.

Colui che acquista una prima casa da una impresa costruttrice sarà soggetto invece alle seguenti imposte:

  • 200 euro di imposta di registro
  • 200 euro di imposta ipotecaria
  • 200 euro di imposta catastale
  • 4% di IVA.

Colui che acquista invece una seconda casa da un privato sarà tenuto al pagamento delle seguenti imposte:

  • 9% di imposta di registro
  • 50 euro di imposta ipotecaria
  • 50 euro di imposta catastale.

Colui che acquista una seconda casa da una impresa costruttrice sarà tenuto al pagamento delle seguenti imposte:

  • 200 euro di imposta di registro
  • 200 euro di imposta ipotecaria
  • 200 euro di imposta catastale
  • 10% di IVA.