Quali sono le spese di sostituzione del mutuo?

di Sofia Martini Commenta

conto soldi euroQuando si ha attivo un contratto di mutuo e si desidera ottenere della liquidità aggiuntiva oppure si vuole provare ad avere delle condizioni contrattuali migliori di quelle presenti, è sempre possibile pensare di attivare con la banca una procedura di sostituzione del mutuo

Cosa fare in caso di difficoltà a pagare le rate del mutuo

La procedura di sostituzione del mutuo è quella procedura bancaria, alternativa alla surroga e alla rinegoziazione, che consente a coloro che hanno attivo un contratto di mutuo di ottenere condizioni contrattuali migliori. in merito al finanziamento ipotecario che hanno sottoscritto in precedenza. La procedura di sostituzione del mutuo, però, a differenza della surroga, prevede la cancellazione della vecchia ipoteca e l’iscrizione di una nuova.

Le differenze tra la surroga e la sostituzione del mutuo

Di conseguenza, surroga e sostituzione possono avere anche costi differenti, dal momento che si tratta di operazioni che prevedono differenti procedure anche a livello giuridico. Ecco quindi quali sono le spese da affrontare quando si richiede alla banca una sostituzione del mutuo.

Quali sono le spese di sostituzione del mutuo?

Le spese che è necessario affrontare quando si richiede all’intermediario finanziario di sostituire il proprio mutuo sono le seguenti:

  • le eventuali penali dovute per l’estinzione anticipata del mutuo, applicate solo se previste dalle condizioni contrattuali
  • i costi notarili dovuti all’iscrizione della nuova ipoteca e quelli richiesti dalla registrazione di un nuovo atto di mutuo
  • le spese addebitate dalla banca per la realizzazione della nuova istruttoria, la perizia immobiliare e la stipula della nuova polizza assicurativa.