Quali sono le migliori proposte sui mutui cap a tasso variabile

di Sofia Martini Commenta

I mutui a tasso variabile hanno visto una leggera diminuzione nei tassi di interesse

Dopo le decisioni della Banca Centrale Europea di abbassare il costo del denaro in Europa, ha avuto come conseguenza che nel mese Settembre 2014, il trend dei tassi di interesse sui mutui ha registrato delle piccole variazioni al ribasso rispetto al mese do agosto.  Quindi vediamo quali sono stati i cambiamenti più significativi e come ci si può orientare nel momento della scelta di un mutuo tra le varie offerte a tasso variabile con cap.

Finanziamenti per ristrutturare Casa, le migliori proposte di questo mese

Nel corso del mese di Settembre 2014, si è potuto registrare in generale un generale calo dei tassi di interesse per i mutui a tasso variabile con cap, che ha riguardato un po’ tutte le durate, con punti che vanno da un minimo di 4 a 6. Il tasso di interesse massimo rilevato, invece, cioè il cap, oscilla tra un valore del 6,00 per cento e un valore del 6,10 per cento.

I migliori tassi di interesse per i mutui a tasso variabile con cap – Settembre 2014

Per quanto riguarda i mutui a tasso variabile con cap, quindi, per il mese di Settembre 2014, la situazione, sulla base delle rilevazioni degli esperti di Mutuionline.it, si rivela la seguente:

  • Per i mutui a tasso variabile con cap con durata pari a 10 anni la migliore offerta si situa attorno al 3,31%
  • Per i mutui a tasso variabile con cap con durata pari a 15 anni la migliore offerta si situa attorno al 3,44%
  • Per i mutui a tasso variabile con cap con durata pari a  20 anni la migliore offerta si situa attorno al 3,39%
  • Per i mutui a tasso variabile con cap con durata pari a  25 anni la migliore offerta si situa attorno al 3,43%
  • Per i mutui a tasso variabile con cap con durata pari a 30 anni la migliore offerta si situa attorno al 3,42%.