I principali vantaggi della surroga del mutuo

di Sofia Martini Commenta

164107628La surroga o portabilità del mutuo è quella operazione che consente ad un cliente titolare di un mutuo presso una banca o un istituto di credito di trasferire il proprio finanziamento ipotecario presso un’altra banca. 

Le regole per valutare la migliore soluzione di surroga del mutuo

La surroga – chiamata a volte anche surrogazione – o portabilità del mutuo in quanto operazione finanziaria è stata regolamentata negli ultimi anni attraverso due leggi in particolare, il cosiddetto Decreto Bersani, ovvero la Legge 40 – 2007, e la Legge Finanziaria del 2008, che ne hanno cambiato alcuni aspetti.

La domanda dei mutui torna a salire nel terzo trimestre 2013

Oggi i mutui a fine surroga stanno diventando quasi la maggior parte dell’intera totalità dei mutui che viene attualmente concessa. La portabilità del mutuo, infatti, è una operazione in grado di assicurare al cliente, soprattutto se ben valutata, una serie di vantaggi, di cui in questo post cercheremo di mettere in luce i principali.

I principali vantaggi della surroga o portabilità del mutuo

La richiesta da parte di un mutuatario di una portabilità di un mutuo verso una nuova banca può infatti concedere al cliente interessato i seguenti benefici:

  • ottenere condizioni migliori di quelle di partenza, senza pagare spese per effettuare questo trasferimento, dunque a costo praticamente zero per il cliente
  • modificare le condizioni di erogazione del mutuo, come la durata, lo spread o il tasso di interesse, che da variabile potrebbe diventare anche fisso
  • essere tenuti al pagamento di minori spese sul mutuo rispetto a quelle originarie, tra cui possono figurare quelle di gestione, di incasso rata o di assicurazione, maturando un risparmio che si va ad aggiungere ai precedenti.