Prestito vitalizio ipotecario per over 60

di Sofia Martini Commenta

Prestito vitalizio ipotecario per over 60 che adesso hanno un'alternativa reale alla nuda proprietà che non fa perdere loro il possesso della casa.

Il via libera del Senato è arrivato anche per la legge che modifica le tipologie di prestiti erogati dalle banche che adesso sono “obbligate” (dall’entrata in vigore della legge) a fornire prestiti ipotecari anche a cittadini che hanno compiuto i 60 anni. Una forma di finanziamento alternativa alla nuda proprietà.

Nella nuda proprietà, il prestito erogato a favore di soggetti avanti con gli anni, comporta la perdita della proprietà dell’immobile. Per cui chi acquista una nuda proprietà ne diventa proprietario alla morte del proprietario originale che acquisisce in questo modo una controparte economica per la sua scelta.

Con il prestito vitalizio ipotecario la situazione cambia completamente. Questo finanziamento è erogato a cittadini tra i 60 e i 65 anni che hanno bisogno di liquidità e possono scambiare una parte del valore del loro immobile con un’erogazione di contanti. Lo scambio avviene sulla base dell’iscrizione di un’ipoteca sull’immobile. Il che vuol dire che il cittadino richiedente non perde la proprietà della casa e garantisce agli eredi la possibilità di riaverla indietro con l’estinzione del finanziamento.

I vantaggi giuridici e fiscali del prestito vitalizio ipotecario

Ci sono tuttavia dei casi in cui la banca può chiedere il recesso del finanziamento. In primo luogo quando si verifica per sette volte, anche non consecutive durante il periodo di rimborso, un ritardo nel pagamento delle rate compreso tra 30 e 180 giorni. Il recesso del finanziamento comporta la restituzione della somma erogata in un’unica soluzione. Questo avviene anche in caso di decesso del richiedente, nel caso in cui il richiedente commetta atti in grado di diminuire il valore dell’immobile, nel caso in cui i diritti di godimento della casa siano trasferiti a terzi.

Il richiedente può concordare il rimborso anche di interessi e spese per evitare che siano pagati alla fine del finanziamento.