Prestito personale Santander con Tan agevolato

di Fil 1

C’è ancora qualche altro giorno a disposizione, per gli interessati a stipulare un finanziamento, per il prestito personale Santander con Tan agevolato. Fino al prossimo 31 agosto, salvo proroghe, il prestito personale di Santander Consumer Bank viene in particolare proposto con un Tan a partire solo dal 6,90% con finalità che possono andare a soddisfare desideri e progetti dei contraenti quali l’acquisto di un’auto nuova, una vacanza, la ristrutturazione di una casa o l’acquisto di nuovi arredi. Quella di Santander Consumer Bank è quindi un’offerta/promozione estiva che, salvo approvazione, permette di andare a stipulare un prestito con zero spese per quel che riguarda l’apertura della pratica, e con la possibilità di potersi rivolgere in tutta Italia alle oltre 60 sedi di Santander Consumer Bank presenti e sparse sul territorio nazionale; oppure si può chiamare per saperne di più un call center ad un numero reperibile sul sito Internet di Santander Consumer Bank.

A fronte di un Tan variabile che, come accennato, parte dal 6,90% fino al 31 agosto 2010, salvo proroghe, il Taeg del prestito in funzione delle condizioni e dell’ammontare è allo stesso modo variabile e comunque non superiore attualmente all’8,44%. Per quel che riguarda le spese accessorie, quelle di incasso rata con il bollettino postale sono pari a due euro, mentre sono pari a 2,50 euro in caso di incasso rata con l’addebito permanente sul proprio conto corrente bancario.

Ai fini fiscali sui prestiti con durata non superiore ai 18 mesi si va ad applicare un’imposta di bollo pari a 14,62 euro, mentre per quelli oltre 18 mesi, così come prevede la Legge, l’imposta sostitutiva viene calcolata nella misura dello 0,25% dell’importo erogato da Santander Consumer Bank.  Per quel che riguarda le condizioni del prestito e della copertura assicurativa, la Nota Informativa è tra l’altro reperibile e visionabile direttamente dal sito Internet di Santander Consumer Bank nella apposita sezione sulla trasparenza bancaria.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.