Prestito Multiplo, prestiti personali da IntesaSanPaolo

di Roberto Commenta

Quello che Intesa SanPaolo chiama come Prestito Multiplo è in realtà un semplice finanziamento personale disponibile in una qualsiasi filiale del gruppo bancario nato sull’asse Torino – Milano. Il servizio di finanziamento è attivabile per qualsiasi importo necessario, ma compreso comunque tra un limite minimo pari a 2.000 euro, e un massimo di 30.000 euro. Le rate di rimborso, invece, partono da un minimo di 12 mesi a un massimo di 72 rate.

Cosa che oramai contraddistingue la maggior parte delle offerte commerciali similari delle altre banche, è la possibilità di richiedere un posticipo dell’avvio del piano di rimborso: tuttavia al cliente non è riconosciuta la possibilità di domandare un rinvio oltre i 6 mesi dalla data di erogazione, termine che comunque pone il prodotto sulla positiva scia intrapresa dalla concorrenza, superando, in alcuni casi, le previsioni dei principali competitori.

Altra caratteristica commerciale che viene incontro alle necessità delle tasche della clientela è la possibilità di domandare il posticipo dell’addebito della rata, a patto che non si ecceda il limite della singola rata all’anno, e a patto che tale richiesta sia avanzata a partire dal secondo anno del piano di ammortamento.

Alla richiesta di Prestito Multiplo andranno allegati pochi documenti, quali quello di identità e un codice fiscale, oltre ai documenti comprovanti il reddito. Non sono invece richiesti preventivi o giustificativi per la spesa.

Il tasso annuo netto applicato è pari al 9,85%, con la presenza di spese di istruttoria pari all’1%.