Prestito fino a 300 mila euro da Intesa Sanpaolo

di Roberto Commenta

Il prestito fino a 300 mila euro, disponibile in tutte le filiali di Intesa Sanpaolo, è un prestito chirografario o ipotecario fino a 10 anni, utile per poter supportare spese di importo significativo, con restituzione del capitale – maggiorato degli interessi – sul lunghissimo termine, e con la possibilità di poter personalizzare al meglio il contratto di finanziamento, potendo opzionare alcune importanti caratteristiche di riferimento economico.

Destinatari del finanziamento saranno tutti i lavoratori dipendenti, autonomi e pensionati, titolari di un conto corrente presso la banca, con età compresa tra i 18 e i 75 anni, che desiderino attraverso tale strumento poter supportare spese o investimenti di carattere personale o familiare, per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale.

La durata del piano di ammortamento dovrà essere compresa tra un minimo di 2 anni e un massimo di 10 anni, a cui può essere aggiunto un preammortamento tecnico. L’importo finanziabile oscillerà invece tra i 31 e i 75 mila euro in caso di versione chirografaria e tra i 31 e i 300 mila euro in caso di versione pignoratizia.

L’erogazione dell’importo avverrà in un’unica soluzione con accredito della somma sul conto corrente intestato al cliente. Il rimborso avverrà invece mediante pagamento di rate di importo certo e costante, grazie all’applicazione di un tasso di interesse fisso sul capitale oggetto di mutuo. Il rimborso anticipato è ammesso in qualsiasi momento, sia parziale che totale, con pagamento di una penale massima di 1 punto percentuale dell’importo restituito all’istituto di credito con l’estinzione anticipata.

In tutte le filiali dell’istituto di credito, e sul sito internet della banca, sono a disposizione i fogli informativi di prodotto, con maggiori dettagli sulle condizioni applicate. Vi consigliamo di consultarli prima di sottoscrivere il servizio oggetto di questo post.