Prestito BancoPosta Prontissimo ottobre 2012

di Roberto Commenta

Il prestito Prontissimo di BancoPosta è un finanziamento personale che l’istituto postale offre alla propria clientela che desideri poter realizzare i propri piccoli progetti in modo semplice e veloce. Per ottenere il finanziamento non è necessario essere titolare di un Conto BancoPosta o di un conto corrente bancario. L’esito della richiesta di finanziamento è immediato e la somma erogata viene resa disponibile in pochissimi giorni. Vediamo quali sono le condizioni economico finanziarie per il mese di ottobre 2012, e in che modo ottenere maggiori informazioni.

Il finanziamento potrà erogare un importo tra un minimo di 1.500 euro e un massimo di 10.000 euro, mentre la durata del piano di ammortamento dovrà essere compresa tra un minimo di 24 e un massimo di 72 mesi.

Confermate tutte le condizioni di gratuità già in vigore: non sono pertanto percepite le spese di istruttoria, le spese per l’incasso delle rate e le commissioni per la produzione e per l’invio delle comunicazioni e di estinzione anticipata (confrontalo anche con le condizioni del prestito a tasso fisso dalla Banca Regionale Europea).

La modalità di erogazione prevista è il bonifico domiciliato in Ufficio Postale o accredito su conto BancoPosta, mentre quella di rimborso è rappresentata dai bollettini postali o addebito su Conto BancoPosta.

A titolo di esempio, il sito internet di BancoPosta riporta come con 60 rate mensili da 113,12 euro il cliente possa richiedere 5.000 euro (TAN fisso 12,75% TAEG 13,72%), con interessi pari a 1.787,20  euro, imposta di bollo di 14,62 euro da corrispondere unitamente alla 1° rata; Imposta di bollo di 1,81 euro su invio comunicazione periodica, invio minimo 1 volta l’anno; Importo totale del credito: 5.000 euro; importo totale dovuto 6.809,06 euro con modalità RID o bollettino postale.

Per richiedere maggiori informazioni su questo e altri prodotti creditizi da parte dell’istituto postale, è sufficiente visitare il sito internet poste.it, o in alternativa visitare qualsiasi ufficio postale abilitato all’erogazione di un simile prodotto.