I prestiti personali di Poste Italiane

di Daniele Pace Commenta

Allo sportello del vostro ufficio postale potrete richiedere varie tipologie di prestito, come il Prestito BancoPosta, il più semplice e variegato.

Poste Italiane è nel mondo del prestito da moltissimi anni, e le sue offerte per il 2017 sono molto interessanti. Allo sportello del vostro ufficio postale potrete richiedere varie tipologie di prestito, come il Prestito BancoPosta, il più semplice e variegato nella sua formula. Ottimo per qualsiasi cifra, il Prestito BancoPosta vi consente la richiesta anche senza aver acceso un conto postale, con rateizzazioni tra i 24 e gli 84 mesi. Se volete, oltre che recarvi all’ufficio postale, potete chiamare anche il numero verde 800003322.

La somme che si può richiedere, varia da un minimo di 3000 ad un massimo di 30 mila euro, con la rateizzazione menzionata sopra. Naturalmente la rateizzazione viene addebitata direttamente su un conto corrente fornito alla richiesta, oppure si possono utilizzare i bollettini postali classici o la PostPay Evolution. I requisiti sono la residenza italiana, la dichiarazione dei redditi o la pensione, e la documentazione di identità, tra cui la tessera sanitaria. Il prestito può essere addebitato oppure consegnato in contanti, se non supera i 10 mila euro. Poste Italiane offre anche l’assicurazione contro il rischio di insolvenza, non obbligatoria ma consigliata. Si chiama Posteprotezione Prestito, e in questo tempo di crisi, può essere una soluzione molto utile.