Prestiti famiglie in diminuzione

di Laura 1

Nel mese di settembre 2010 la domanda di prestiti da parte delle famiglie italiane (nel suo aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha subìto una diminuzione rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno, segnando un -1%. Se invece desideriamo vedere la situazione attraverso un obiettivo più ampio, nel termine del terzo trimestre dell’anno si é registrato un -4% rispetto ai volumi dello stesso periodo 2009, che a sua volta aveva fatto registrare un -9% nei confronti del 2008. I dati sono stati rilasciati da Eurisc, il sistema di informazioni creditizie di Crif che raccoglie i dati relativi ad oltre 75 milioni di posizioni creditizie.

Si registra inoltre un aumento della domanda di prestiti a breve durata (fino a tre anni) e, per quanto riguarda i finalizzati, di quelli a ticket piu’ bassi, sotto i 5mila euro. L’ultima indagine indagine Tecnoborsa inoltre svela informazioni anche sul fronte mutui: il finanziamento ipotecario è ancora la soluzione privilegiata per l’acquisto di un immobile, di solito l’immobile prima casa, ma l’importo richiesto e le somme versate mensilmente sono strettamente commisurate al reddito mensile disponibile e nello specifico l’80% degli italiani per un mutuo non spende più del 40% del reddito disponibile.

Ricordiamo infine che a partire dal 15 novembre di quest’anno sarà possibile presentare la domanda di accesso al fondo di solidarietà finanziato dal ministero dello Sviluppo. La finalità della moratoria mutui per le imprese in chiave anticrisi é di dare un po’ di respiro a chi in questo momento di grandi pressioni e di stress finanziario desideri usufruire della possibilità di sospendere, per un massimo di diciotto mesi, il pagamento della rata del mutuo sottoscritto, facendo gravare sul fondo ministeriale gli oneri finanziari e gli eventuali oneri notarili. I beneficiari della moratoria al mutuo devono presentare la domanda di sospensione alla banca presso la quale é stato stipulato il finanziamento di mutuo.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.