Prestiti BPER Banca, come funzionano

di Sofia Martini Commenta

Non tutti coloro che desiderano fare un acquisto importante accendono un mutuo. A volte è meglio attivare un prestito che garantisca comunque di far fronte alle esigenze di tutti i giorni. Ecco le condizioni poste in campo della BPER.

I prestiti BPER Banca sono indicati per far fronte a qualsiasi esigenza. La banca scrive ad esempio che sono indicati

per affrontare i lavori di manutenzione in casa, per comprare i mobili per la cameretta, per partecipare a un master, oppure se hai bisogno di coprire spese impreviste. Per offrirti un servizio concreto, rapido e flessibile puoi scegliere la durata del rimborso, il tipo di tasso -fisso o variabile- e le opzioni “qualcosa in più” che trovi nella tabella.

Ecco i quattro tipi di prestito indicati nella tabella della BPER

  • prestito Mini da 1000 a 3000 euro da rimborsare in un periodo variabile da 12 a 26 mesi, a tasso fisso, senza spese d’istruttoria né bolli
  • prestito Leggero da 3000 a 30000 euro, da rimborsare in un periodo variabile da 36 a 72 mesi, a tasso fisso, per i primi 12 mesi è possibile pagare una rata molto leggera così da poter affrontare per gradi questo impegno economico
  • prestito a tasso fisso da 3000 a 30000 euro da rimborsare in un periodo variabile da 12 a 120 mesi, a tasso fisso con la possibilità di fare il salta rata (per saltare il pagamento di una mensilità quando hai una spesa imprevista) e cambio rata (permette di abbassare la rata allungando la durata del finanziamento, oppure di aumentare l’importo delle rate, diminuendone il numero)
  • prestito a tasso variabile da 3000 a 30000 euro, da rimborsare in un tempo variabile da 12 a 120 mesi.

Per richiedere il prestito occorre presentare in filiale un documento d’identità valido, il codice fiscale e l’ultima busta paga oppure un cedolino per la pensione.