Poste italiane: multe, bollette, tasse locali pagate con conto corrente online

di Laura 1

poste-italianePoste Italiane offre, oltre alla sua attività di intermediazione nella corrispondenza, per garantire il servizio universale postale, è in grado di offrire prodotti e servizi integrati di comunicazione, logistici e finanziari su tutto il territorio nazionale. Da pochi giorni offre anche la nuova possibilità di pagare tasse come ICI, Tarsug, Tosap, altri tributi, tasse, contravvenzioni e vari bollettini MAV intestati a numerose Banche Popolari e istituti (tra cui Banca Intesa ed Unicredit, ma anche nei confronti di società come l’Acquedotto Pugliese. E ancora multe della Polizia Stradale e modelli F24. Si possono usare anche bollettini postali “in bianco” ma solo se l’ente figura tra quelli in convenzione con PosteItaliane. Per poter usufruire del servizio occorre registrarsi sul sito di Poste italiane ed avere nel contempo una carta di credito, carta Postepay o Conto BancoPosta, per poter procedere al pagamento dei bollettini.

Il pagamento online quindi può essere effettuato con Conto BancoPosta, carta di credito o carta postepay. I titolari del conto, se abilitati, possono utilizzare anche “Pronto BancoPosta” il nuovo servizio per il pagamento telefonico dei bollettini. Ma non solo: se siamo clienti PosteMobile e abbiamo associato alla SIM un conto BancoPosta o una carta Postepay possiamo pagare i bollettini “Utenze e altri Fatturatori” direttamente dal nostro cellulare.

PosteMobile é l’operatore di telefonia cellulare del Gruppo Poste Italiane, e in questo caso il servizio funziona semplicemente associando la scheda SIM di PosteMobile ad uno strumento di pagamento postale, cioè con un conto BancoPosta o una carta Postepay. Sarà così possibile pagare i bollettini ovunque siamo direttamente con il nostro telefonino PosteMobile.

Per attivare questo servizio possiamo farne richiesta all’ufficio postale (ovvero quello stesso dove abbiamo aperto il conto), Poste italiane infine ricorda che, se siamo correntisti di BancoPosta possiamo anche richiedere la domiciliazione di pagamenti intestati a persone che fanno parte del nostro nucleo familiare.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.