Polizze vita dormienti: ancora pochi giorni per riscuotere

di Daniele Pace Commenta

Polizze vita dormientiI casi in cui un beneficiario di una polizza vita sia all’oscuro dell’esistenza di un’assicurazione sono molto più frequenti di quello che si crede, e un’indagine dell’IVASS ha rilevato come siano tantissime, quasi 4 milioni, le polizze cosiddette dormienti, ovvero mai reclamate in quanto il beneficiario non ne è a conoscenza. Le polizze purtroppo hanno un periodo di prescrizione, oltre il quale vanno alla Consap, in un apposito Fondo Rapporti Dormienti. Oggi, la prescrizione è di 10 anni, ma fino al 2012, si avevano a disposizione solo 2 anni per reclamare il proprio premio.

Comunque, anche per chi ha scoperto di essere un beneficiario dopo la scadenza della prescrizione, può richiedere almeno una parte del premio, alla Concessionaria dei Servizi Assicurativi. Infatti è possibile richiederlo grazie all’avviso di rimborsabilità, il sesto, appena attivato dal governo, il 2 ottobre, che scadrà il 20 novembre di quest’anno. Gli interessati potranno richiedere fino al 60% del premio, anche in prescrizione, presentando un’apposita documentazione alla Consap.

Per accedere all’avviso, il diritto del beneficiario dovrà essere stato acquisito dopo il 1° gennaio 2006, e la prescrizione dovrà essere antecedente al 1° luglio 2011. Il premio dovrà essere già stato trasferito al Fondo rapporti dormienti e non si dovrà naturalmente già aver avuto il rimborso.