Polizze assicurative universitarie

di Daniele Pace Commenta

Oggi moltissime famiglie cercano attraverso le polizze assicurative, delle soluzioni in grado di accantonare un capitale da poter utilizzare in seguito per coprire le spese universitarie, oppure per frequentare un master. Proprio per questo sono moltissime le compagnie che stanno lanciando dei prodotti realizzati ad hoc, che prevedono un bonus ed una copertura importante, ma che richiedono anche particolare attenzione ai costi. Le classiche polizze sulla vita, consentono di versare periodicamente una somma di denaro per i propri figli sin dai primi anni di vita, così da poter maturare un capitale da utilizzare per l’iscrizione all’università, oppure per far fronte ai costi di un master ad esempio. Tali prodotti hanno una durata variabile da un minimo di 5 anni ad un massimo di 25, e sono previste solitamente garanzie assicurative relative alla persona che ha stipulato la polizza. In casi di invalidità permanente o di morte del proprietario della polizza, come può essere un genitore, un nonno oppure uno zio, il beneficiario ovvero il figlio o il nipote, è esente dal pagamento del premio residuo che vine versato dalla compagnia. Tutti i premi verranno investiti in fondi con gestione separata, ed avranno un rendimento minimo annuo che si aggira intorno al 2%. L’incasso invece può avvenire nel momento in cui lo studente consegue la maturità, oppure al termine degli studi universitari.