Polizza di fideiussione

di Daniele Pace Commenta

La polizza fideiussoria assicurativa, è un contratto con il quale la compagnia assicurativa o l’istituto bancario, si fa carico dell’impegno preso.

fidejussione

La polizza fideiussoria assicurativa, è un contratto con il quale la compagnia assicurativa o l’istituto bancario, si fa carico dell’impegno preso da parte del contraente, garantendo l’adempimento degli accordi verso il beneficiario.
Possiamo definire la fideiussione una sorta di accordo che disciplina il rapporto tra i soggetti:

1. Contraente: soggetto tenuto a fornire una garanzia, ma che al momento è impossibilitato a coprire l’intera cifra
2. Beneficiario: soggetto che beneficia della polizza fideiussoria, come garanzia dell’adempimento dell’impegno precedentemente sottoscritto da parte del contraente
3. Fideiussore: agenzia o ente bancario che emette le cauzioni

L’iter burocratico potrebbe prevedere le certificazioni seguenti:

1. Dichiarazione del reddito
2. Dichiarazione IVA
3. Bilancio dell’azienda degli ultimi 5 anni

Una volta verificati la solvibilità e l’entità di rischio, l’ente predisposto, emetterà la garanzia assicurativa, ovvero la polizza fideiussoria, dove sarà specificato:

1. Importo garantito al beneficiario, nel caso il contraente risulti inadempiente
2. Durata dell’intero contratto
3. Premio relativo alla polizza, ovvero il costo complessivo della fideiussione

La garanzia assicurativa emessa dalla società assicurativa, potrebbe prevedere come costo unico, il pagamento della polizza. Nel caso ad emettere la garanzia fosse un istituto bancario, potrebbe essere richiesto il congelamento dei beni, titoli o somme di denaro come tutela.