Polizza assicurativa subacquea

di Daniele Pace Commenta

Attualmente sono moltissimi i subacquei che sono coperti da una polizza assicurativa contro eventuali rischi che tale passione può comportare.

subAttualmente sono moltissimi i subacquei che sono coperti da una polizza assicurativa contro eventuali rischi che tale passione può comportare, ma quanti di loro effettivamente sono al corrente delle condizioni assicurative della propria polizza? Vi sono naturalmente diverse opzioni, che consentono di scegliere la copertura più adeguata alla tipologia di attività che vine svolta ed a ogni esigenza, ed inoltre, ognuna di esse, ha varie fasce di adesione, come la bronze, silver e gold, che sono caratterizzate principalmente da massimali di indennizzo differenti. La polizza assicurativa subacquea, è prestata per il subacqueo che possiede o meno il respiratore, per lo sportivo ed il professionista, per colui che si immerge in aria, in trimix, nitrox o in differenti miscele arricchite di acqua ed ossigeno o solo di ossigeno per migliorare la decompressione, effettuata sia presso il circuito aperto, sia in quello con rebreather. Le condizioni presenti nell’assicurazione inoltre, indicano dettagliatamente le miscele che si possono utilizzare per ogni tipo di polizza che vine scelta, compresa la profondità massima di immersione, entro la quale si può adoperare ai fini dell’indennizzo. La copertura è prevista per infortuni avvenuti nell’intervallo di tempo compreso tra l’imbarco e lo sbarco di appoggio, ovvero tra la vestizione e la svestizione per l’immersione da terra, e comprende i danni avvenuti in piscina, purché relativi ad allenamenti subacquei.