Piano Famiglie: moratoria mutui, parte Tavolo attuazione

di Fil 2

moratori-mutui-2010All’indomani della partenza ufficiale per la presentazione delle domande per accedere alla moratoria sui mutui, a Roma è stato istituito il Tavolo di attuazione multilaterale per quel che concerne il “Piano Famiglie”. A darne notizia è l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, precisando che l’accordo per l’istituzione del Tavolo di attuazione è stato firmato con il Dipartimento della Gioventù ed il Dipartimento per le Politiche per la Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri; con le Associazioni dei consumatori e degli utenti che già nelle scorse settimane avevano siglato il protocollo d’intesa sulla moratoria con l’Associazione Bancaria Italiana; con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, con la Direzione generale per l’inclusione sociale del Ministero del Lavoro e con l’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Dopo due giorni dall’avvio della moratoria, questa è richiedibile sul territorio presso sette sportelli bancari su dieci; complessivamente hanno sinora aderito quasi 200 banche, per la precisione 197, ma chiaramente alla moratoria, adottabile in via facoltativa e volontaria da parte degli istituti di credito, se ne aggiungeranno degli altri nel corso dei prossimi giorni. L’intesa siglata dall’ABI con tutte le parti sopra citate, prevede che il Tavolo di attuazione multilaterale si dovrà riunire almeno tre volte nell’arco di un anno al fine di favorire, attraverso la collaborazione di tutte le parti in causa, la migliore attuazione possibile del Piano Famiglie.

Tre, in particolare, sono le attività che il Tavolo dovrà portare avanti: una di queste, molto importante affinché l’adesione alle misure sia ampia, è quella di occuparsi delle attività di comunicazione e di informazione, a favore dei cittadini, delle misure agevolative esistenti e messe a punto. A sostegno delle famiglie, inoltre il Tavolo si occuperà di promuovere la massima collaborazione tra pubblico e privato affinché per il Piano Famiglie si possa raggiungere il massimo livello di implementazione. Infine, ci si occuperà di monitorare l’andamento che riguarda la misura relativa alla moratoria, ovverosia la sospensione dei piani di ammortamento dei finanziamenti immobiliari per un periodo pari ad almeno dodici mesi.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.