Nuova banca in Italia: Siemens

di Roberto Commenta

Apollo Buys Evo Banco In Spain's First Foreign Deal Since RescueIl mercato bancario italiano si arricchisce di un nuovo istituto di credito straniero. A meno di tre anni dalla propria costituzione in Germania, infatti, la banca della multinazionale Siemens ha annunciato le proprie intenzioni sul nostro territorio. A darne comunicazione è il quotidiano Italia Oggi, che traccia la natura di questa importante operazione che potrà costituire un nuovo valore aggiunto al complesso sistema creditizio tricolore.

Stando a quanto ricordato dal quotidiano, il colosso tedesco guidato da Joe Kaser avrebbe ottenuto dalla Banca d’Italia nelle scorse settimane l’autorizzazione ad operare nel nostro mercato mediante la propria controllata Siemens Bank Gmbh, limitatamente alle operazioni di prestito e di rilascio di garanzie e impegni di firma (pertanto, per il momento, non sarà possibile avere un conto corrente presso questo nuovo operatore).

La banca ha origine nel 2010 dopo il via libera fornito dalla Bafin, la Consob tedesca. Attualmente l’operatore è impegnato principalmente nel supportare le vendite della Siemens nei tre settori operativi del gruppo (industria, energia, salute), proponendo finanziamenti e garanzie all’interno del proprio portafoglio di prodotti.

La banca – proseguiva il quotidiano – ha attualmente sede a Monaco ed ha un obiettivo di impieghi di 2 miliardi di euro per il mercato tedesco, già raggiunto nel 2012. L’obiettivo dichiarato dell’istituto di credito è tuttavia quello di approcciare ad altri mercati e, in particolar modo, quelli dell’Europa Occidentale e Centrale, proponendosi altresì di acquistare delle banche in crisi (elemento che in Italia non dovrebbe certamente mancare, come dimostra il lungo elenco di banche in amministrazione straordinaria e quelle in gestione provvisoria).

Nel 2012 l’istituto guidato da Roland W. Chalons Browne ha conseguito 31,3 milioni di euro di incassi netti da interessi, con l’inaugurazione di una sede a Londra e con rating Moody’s A1/P-1. In questo segmento il colosso tedesco era già presente in Italia con Siemens Finanziaria, incorporata nel 2010 in Siemens Renting e successivamente liquidata.