Novità sulla cessione del quinto da parte dell’INPS

di Sofia Martini Commenta

Novità sulla cessione del quinto da parte dell'INPS. I nuovi tassi che devono applicare le banche a chi chiede questo genere di prestiti.

Il messaggio n. 2646 dell’INPS spiega meglio la convenzione sulla cessione del quinto di cui alla determina n. 76 del 5 aprile 2013. In pratica, si spiegano quali sono i tassi di soglia convenzionali per classe di età del pensionato e per classe d’importo del prestito, validi dal primo aprile 2015. 

Riportiamo di seguito il messaggio dell’INPS:

Con decreto del 26 marzo 2015,  il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro – ha indicato i tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari, determinati ai sensi dell’articolo 2, comma 1, della legge n. 108/1996, recante disposizioni in materia di usura, come modificata dal decreto legge n. 70/2011, convertito con modificazioni dalla legge n. 106/2011, rilevati dalla Banca d’Italia e in vigore per il periodo di applicazione 1° aprile – 30 giugno 2015.

> Ottenere la cessione del quinto della pensione

Per quanto sopra per i prestiti contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione il valore dei tassi applicati nel periodo 1 aprile 2015 – 30 giugno 2015 sono i seguenti:

Classi di importo in euro: Tassi medi Tassi soglia usura
fino a 5.000,00 € 12,55 19,6875
oltre 5.000,00 € 11,47 18,3375

Ne consegue che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione INPS, approvata con  determinazione presidenziale n. 76 del 5 aprile 2013, finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati, variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA’ DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*) Fino a 5.000 € Oltre 5.000 €
fino a 59 anni  9,31  9,03
  60-69 10,91 10,63
70-79 13,51 13,23

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° Aprile 2015.