Mutuo a tasso variabile, le offerte di Agosto 2016

di Sofia Martini Commenta

Le domande, durante i primi sei mesi di quest'anno, sono notevolmente cresciute e sono state accompagnate da un aumento delle stesse erogazioni dei mutui che da gennaio ai primi di luglio hanno fatto segnare un buon incremento.

Mutuo a tasso variabile o mutuo a tasso fisso? Chi intende acquistare casa ci pensa  e conferma di mese in mese le migliori proposte provenienti da istituti bancari e finanziarie.

mutuo

Appare opportuno sottolineare che le domande di mutui durante i primi sei mesi di quest’anno sono notevolmente cresciute e sono state accompagnate da un aumento delle stesse erogazioni dei mutui che da gennaio ai primi di luglio hanno fatto segnare un buon incremento.

Si tratta di numeri che, stando alle previsioni, continueranno ad essere positivi, segno dunque che il mercato immobiliare è davvero in ripresa. Merito, come era stato detto già qualche tempo fa, anche del calo dei prezzi degli immobili.

Il mercato dei mutui è dunque molto attivo anche ad agosto. Vale la pena scoprire quali sono le migliori offerte per i finanziamenti a tasso fisso e variabile per questo mese:

  • Mutuo Domus fisso – permette di ottenere fino al 95% del valore dell’immobile per acquisto di una prima casa che costi meno di 300.000 euro se il richiedente ha meno di 35 anni. L’importo può arrivare anche al 100%.
  • Mutuo Domus variabile – fino al 31 agosto mutuo fino al 95% del valore dell’immobile e personalizzabile con uno sconto di tasso fino al 35% rispetto alle condizioni economiche riportate nei fogli informativi. Per quanto riguarda le spese, quelle di istruttoria sono differenti in base al rapporto tra importo del mutuo e valore di perizia dell’immobile.
  • Mutuo Valore Italia Tasso Finito di Unicredit, per un loan to value del 50% con una cifra minima per acquisto e ristrutturazione di 30.000 euro e di 50.000 euro per la surroga.
  • Mutuo YouBanking Premium a Tasso variabile di Banco Popolare – prevede un importo finanziabile fino all’80%, durata del rimborso tra 10 e i 30 anni